Le attività più popolari del capodanno vietnamita

La curiosità sulla cultura sarebbe il motivo più grande per ogni turista che viene in Vietnam nel periodo del Tet. Vietnam( capodanno vietnamita) è uno tra pochi paesi asiatici che mantiene ancora il suo capodanno tradizionale svoltosi su base del calendario lunare o detto anche calendario cinese. Anche se il capodanno cinese è meglio conosciuto nel mondo occidentale, si deve sottolineare che i vietnamiti celebrano il Tet in modo molto differente con le proprie usanze. Queste ultime hanno contribuito a definire l’identità nazionale dagli altri paesi di vicinanza.

Teoricamente con il capodanno si intende il primo giorno del anno lunare nuovo però per i vietnamiti il Tet o Tet Nguyen Dan è compreso per tutta la vacanza del capodanno, la preparazione per il Tet inizia anche dal 23 Dicembre e dura fino al 4 o 5 gennaio sempre del calendario lunare quando si brucia le banconote di carta per i morti e fare un altra cenone per concludere la festa.

Si seguito sono le attitvità più diffuse dei vietnamiti durante il Tet

1. Si visitano le tombe degli antenati

In un giorno prima del Tet (dal 23 al 28 dicembre dell’anno lunare) tutti i membri della famiglia si uniscono al cimitero per la sarchiatura e la pulizia delle tombe degli antenati. Portano le frutte e gli incensi per adorare e invitare gli spiriti degli antenati a ritornare a casa e celebrare il capodanno con i discendenti.

2. Pulizia e decorazione della casa

Prima del capodanno, si ripara, pulisce e decora bene tutta la casa perché l’anno nuovo sta arrivando, tutte le cose dovrebbero essere pulite e ordinate. In ogni famiglia, si compra un rametto di fiori di pesco o un albero di kumquat, si mette anche le frasi parallele (si dice in vietnamita “Câu đối”) sul muro o sull’ingresso di casa. Inoltre sull’altare non manca mai un vassoio di cinque frutti che rappresenta il desiderio di aver un anno pieno di fortune e di buon salute.

3. Adorazione dei Dei della cucina (“ông Công ông Táo”)

I dei della cucina si occupano di registrare tutte le cose successe nella famiglia durante un anno e riportare al Dio ogni 23 dicembre lunare. I vietnamiti allora devono pulire la cucina e cucinare i piatti tradizionali per salutare i dei alla partenza del ritorno in cielo. Tra le offerte per i dei, è obbligatorio includere una carpa viva perché secondo la leggenda antica la guidano sempre per salire sul cielo. Dopo il culto, si lascerà la carpa sul fiume.

4. Cena di riunione nell’ultimo giorno dell’anno ( “Bữa ăn Tất niên”)

Tra tanti grandi pasti durante la festa, quella del 30 dicembre è sicuramente più importante.  Quest’ultima cena è considerata un’occasione per i membri di unirsi e di condividere la tristezza, la felicità e le esperienze durante tutto un anno passato, quindi di restringere le relazioni tra i membri.

Al pomeriggio del 30 dicembre i discendenti devono preparare un cenone che comprende tanti piatti tradizionali e frutti messi sull’altare. Il padrone di casa, in rappresentanza per tutti i membri nella famiglia, adora e invita gli spiriti degli antenati a ritornare a mangiare con i figli e i nipoti.

5. Spettacolo di fuochi d’artificio alla notte di San Silvestro ( “Giao thừa”)

Lo spettacolo dei fuochi d’artificio è la scena più attesa da tutti i vietnamiti. Siccome fare fuochi d’artificio è vietato per gli individuali e organi privati, la gente si unisce in posti comuni delle grandi città come Hanoi, Hue, Ho Chi Minh ect per poter ammirare tale spettacolo alla vigilia del capodanno.

[10/02/2013 01:10:23] Ðêm 9/2/2013 ( T?c 29 T?t), Hà N?i t? ch?c b?n pháo hoa t?i 29 di?m chào dón Nam m?i Quý T? 2013. Trong ?nh: Pháo hoa dón chào Xuân m?i trên b?u tr?i H? Hoàn Ki?m. ?nh: Minh Ð?c – TTXVN

6. Prevedere la prima visita dell’anno nuovo  ( “Xông đất” significa Primo piedo)

Si crede che la prima visita può avere effetti positivi o negativi su tutta la famiglia nel anno successivo perciò è molto importante scegliere in anticipo un ospite adeguato per invitarlo a casa per primo. Anche per questa ragione, si tende di stare a casa al primo mattino del nuovo anno, nessuno vuole essere la prima ospite di altra famiglia senza che gliela chiedessi

Di solito si sceglie l’ospite sulla sua età e il suo carattere.

7. Gli auguri di Capodanno

Come tutti altri paesi del mondo i vietnamiti scambiano i migliori auguri  a tutti conosciuti nei primi giorni dell’anno.

8. Regalare i soldi ai bambibi e gli anziani

Ai bambini e gli anziani si riserva una particolare attenzione e affetto. Gli regalano i soldi messi in buste rosse ( Li Xi). Questi soldi sono considerati il denaro fortunato e di solito accompagnati dagli auguri come Buon salute, Buona fortuna, Buona felicità ect. La tradizione tenda ad educare i bambini nel risparmiare e riconoscere il valore dei soldi.

9. Visita delle pagode e templi

Buddismo è la religione più grande in Vietnam perciò visita della pagoda nei primi giorni rappresenta un’attività religiosa immancabile. Alle pagode e ai templi si prega per la salute e la fortuna nel anno nuovo.

Tutte queste usanze e attività identificano la cultura molto differente e particolare dei vietnamiti e non hanno sempre l’alta consapevolezza di mantenerle da migliaia di anni.

? Autotrice: Dzung Rita