Come vengono nati i campi a terrazze?

Da dove deriva i campi di riso a terrazze in Vietnam?

Gli spettacolari dei campi a terrazze di Mu Cang Chai (Yen Bai), Hoang Su Phi (Ha Giang) e Sa Pa (Lao Cai) sono riconosciuti dallo Stato come attrazioni nazionali come l’apice della bellezza cristallizzata dalla cultura e dal lavoro del popolo vietnamita. Questi campi a terrazze stanno portando vita prospera alla gente e sono un prodotto turistico unico delle etnie nord-occidentali.

Secondo la leggenda del nord-ovest, circa 4 secoli fa, gruppi etnici come H’Mong, Dzao… emigrarono nella regione nord-occidentale per stabilirsi, ma a quel tempo c’erano già diversi gruppi etnici lì. Pertanto, dovevano scegliere delle catene montuose con elevazioni da 1000 a 1600 metri sul livello del mare per costruire il villaggio. 

Per garantire il proprio sostentamento ed ottenere cibo, questi gruppi etnici hanno dovuto scegliere metodi di coltivazione del mais e del riso montano sulle montagne. All’inizio i campi a terrazze si formavano solo ai piedi della montagna in modo che potessero attivamente usare acqua di sorgente nella coltivazione. Poi con l’aumento della popolazione, iniziarono a coltivare campi a terrazze al fine di arrampicarsi fino alla cima della montagna, formando dei magnifici campi a terrazze intorno alle montagne come oggi.

I passi di preparazione dei campi a terrazze sono un processo elaborato e laborioso. Secondo l’esperienza del popolo H’Mong, la montagna è selezionata per l’agricoltura con una pendenza moderata, con l’acqua proveniente da un ruscello, in grado di creare terreno e un po’ di ghiaia. Questo processo deve essere condotto in primavera, di solito dal gennaio al marzo, così in aprile o maggio si può ottenere l’acqua per la coltivazione.

Tali lavori sono proseguiti di anno in anno, di generazione in generazione, creando campi come i maestosi dipinti d’arte sulle piste.

È più bello dell’anno in due occasioni, quando i campi della stagione si riempiono di acqua e quando il riso è maturo cambiando giallo in tutti i campi fertili.

La stagione dell’acqua versata: Uno specchio enorme

Nel periodo dell’acqua versata, Mu Cang Chai è un enorme specchio che riflette il cielo
(Foto: Internet)

Normalmente è considerata la stagione dell’acqua versata dalla fine di aprile al giugno ogni anno. Le piogge estive iniziano a riversare acqua e l’acqua viene condotta dalle alte montagne giù per le terrazze in modo che si possa cominciare ad arare i campi per prepararsi per un nuovo raccolto. Questo è anche il momento in cui i campi a terrazze luccicano, sotto la luce del sole del mattino grazie al sole intenso a mezzogiorno o anche nel pomeriggio, creando una bellezza indimenticabile che fa sorprendere molti turisti.

La stagione del riso maturo: un tappeto giallo della terra

Mu Cang Chai nel periodo di riso maturo
(Foto: Internet)

La stagione del riso maturo – il raccolto principale delle etnie H’Mong e Dzao – viene definita da fine settembre a metà ottobre. Saremmo sicuramente affascinati dalla bellezza delle risaie. I campi a terrazze del popolo Mong sono stati segnalati dalla famosa rivista americana National Geographic e le foto della stagione del riso maturo a Mu Cang Chai hanno raggiunto la cima delle foto più belle del mondo.

Contatti utili

Se sei stufo delle attrazioni storiche tradizionali, Mu Cang Chai potrebbe essere una destinazione ideale. Vi consiglio di contattare un’agenzia di viaggio locale che vi aiuterà a organizzare tutto il viaggio prima di partire. Oppure se volete viaggiare da sé, trovate tutte le cose essenziale sul Mu Cang Chai qui!

Buon viaggio in Vietnam!