[Mu Cang Chai] La Pan Tan, cosa c’è da visitare?

Trovandosi a circa 26 km dalla città di Mu Cang Chai, sulla cima di Khau Pha, una delle “quattro grandi vette del passo”, a circa 2.000 metri sul livello del mare, La Pan Tan è un comune del distretto di Mu Cang Chai, nella provincia di Yen Bai. Copre un’area di 33.038 chilometri quadrati, con una popolazione di 3.636 abitanti, La Pan Tan è considerato principalmente come una residenza dei diversi gruppi etnici tipi H’Mong, Dzao e Tay… La Pan Tan, quindi, tiene presente delle varie bellezze di ogni etnia formando una “armonia” di montagne nord-occidentali.

>> Tutte le cose da sapere sul Mu Cang Chai

La Pan Tan è noto con la propria bellezza unica, specialmente negli ultimi giorni di settembre e primi di ottobre quando tutto il Mu Cang Chai in genere e il comune La Pan Tan in particolare è entrato nella stagione più bella del riso dorato dell’anno.

Collina di Mam Xoi 
(Foto: Internet)

Viene scelto come una delle destinazioni turistiche imperdibili per la forma unica delle risaie a terrazze, per questo motivo, diventa uno dei luoghi che sono stati classificati paesaggi nazionali sulle terrazze, tra cui c’è la collina del “vassoio rotondo di riso” (in vietnamita “Mam Xoi”)

Si trova a 8 km dal centro del distretto Mu Cang Chai, con una altezza naturale di 1000 m – 1600 m sopra il livello del mare. La collina viene derivata dalla sua forma unica che è sporgente come un rotondo vassoio pieno di riso ed è conosciuta come la collina più bella del nord – occidentale.

Oltre alle risaie a terrazze, La Pan Tan è famoso anche con i fiori di Tớ dày un tipo di fiori che proviene dalla stessa famiglia di fiore di ciliegio – di solito fioriscono verso la fine del dicembre secondo il calendario solare, in coincidenza con il nuovo anno del popolo H’Mong. Nel passato, i H’Mong avevano un albero di Tớ Dày ogni poche case. In occasione del capodanno, gli alberi fioriscono di nuovo, segnalando un nuovo anno prospero. Nonostante non esista più il loro capodanno, questi fiori rappresentano ancora delle speranze e della felicità. Tuttavia, gli alberi possono facilmente morire o non riuscire a sbocciare se il tempo è gelido o piove a dirotto.

Fiore di Tớ Dày
(Foto: Internet)

Venendoci sia per ammirare la bellezza naturale sia per gustare una deliziosa grappa: specialità di grappa di riso – una grappa speciale del popolo H’Mong. La grappa di riso è di solito molto concentrato, denso ma morbido, delizioso con il sapore molto aromatico. In particolare, la grappa di riso non fa mai mal di testa nonostante siano ubriachi bevendo troppo.

Un processo per produrre la grappa di riso
(Foto: Internet)

Per avere una buona grappa, oltre a selezionare un buon riso (la principale materia prima per produrre la grappa), ci devono essere altri materiali indispensabili come foglie di cimelio e acqua pura. Attualmente, la produzione di grano da parte del popolo mong nel comune di La Pan Tan è ancora conforme ai metodi tradizionali. Cioè, le risaie vengono pulite senza sfregare ma lasciando le bucce in una padella di ghisa a bollire sul fuoco per 2-3 ore. Quando il riso è maturo, sarà raccolto per raffreddarsi completamente, quindi cospargere con foglie di lievito e mettere nelle botti. Dopo circa due o tre giorni, quando tutto nel contenitore inizia a fermentare, continua il processo di fermentazione per 7 a 8 giorni e quindi distillato nella grappa.

>> Scoprite il megio del Vietnam

Scoprite l’Indocina sul Vagabond in Asia