Ultime misure e politiche del Governo Vietnamita per far fronte all’epidemia di Covid-19

 La notizia aggiornata fino il 15 Marzo 2020

Ultime misure e politiche del Governo Vietnamita per far fronte all’epidemia di Covid-19

  1. Recenti misure adottate dal Governo all’entrata, uscita:
  • Sospende temporaneamente l’esenzione unilaterale dal visto per i cittadini della Repubblica di Corea dalle 00:00 del 29 febbraio 2020.
  • Sospende temporaneamente l’esenzione unilaterale dal visto per i cittadini della Repubblica Italiana, a partire dalle 12:00, 02 marzo 2020.
  • Sospende temporaneamente l’esenzione unilaterale dal visto per i cittadini di 8 paesi: Danimarca, Norvegia, Finlandia, Spagna, Svezia, Regno Unito, Germania e Francia, dalle 00:00 del 12 marzo 2020.
  • Sospende temporaneamente l’esenzione dal visto per i vietnamiti d’oltremare e per i loro coniugi e figli che vivono nei paesi in cui è sospeso il visto e nei paesi in cui il Vietnam ha ritenuto infetto Covid-19.
  1. Ulteriori informazioni sulla quarantena sanitaria applicabile ai partecipanti provenienti dalle aree infette COVID-19 in conformità con le linee guida del Ministero della Salute del 29 febbraio 2020, come segue:
  • (i) La dichiarazione medica è obbligatoria per tutti i partecipanti in Vietnam, a partire dalle 06:00 del 07 marzo 2020. Il modulo può essere compilato online o tramite un’app mobile, seguito dalla scansione del codice QR dopo l’atterraggio. Per ulteriori dettagli, visitare: -> https://suckhoetoandan.vn/khaiyte
  • (ii) La dichiarazione medica e la quarantena devono essere seriamente osservate per i partecipanti in Viet Nam dalle aree infette COVID-19 (Cina, Repubblica di Corea, Italia e Iran) in conformità con le normative e le linee guida fornite dal Ministero della Salute.
  • (iii) L’accoglienza e lo screening dei partecipanti provenienti dalle aree infette COVID-19 (Cina, Repubblica di Corea, Italia e Iran) devono essere effettuati come segue:
  • Tutti i partecipanti provenienti dalle aree infette COVID-19 (Cina, Repubblica di Corea, Italia e Iran) devono esibire una dichiarazione medica obbligatoria ed essere soggetti a misure di screening nei porti di ingresso.
  • Chiunque presenti sintomi di febbre, tosse e respiro corto deve essere immediatamente spostato nelle strutture sanitarie per la quarantena e i test in conformità con le linee guida fornite dal Ministero della Salute.
  • Presso le strutture di quarantena di massa, sulla base della dichiarazione sanitaria (cartacea o elettronica) e di dichiarazioni sanitarie aggiuntive e tramite misure professionali, si tengono colloqui per identificare le misure di quarantena appropriate.

Il luogo di residenza dei partecipanti provenienti dalle aree infette COVID-19 (Cina, Repubblica di Corea, Italia e Iran) deve essere verificato dalla famiglia o dal partner di lavoro in Viet Nam, che deve anche fornire una dichiarazione di garanzia che il concorrente dovrà, nel luogo di residenza e lavoro previsti in Viet Nam, continuano a ricevere un monitoraggio sanitario conformemente alle linee guida dal Ministero della Salute.

  • (iv) Per i partecipanti provenienti dalle aree infette COVID-19 (Cina, Repubblica di Corea, Italia e Iran), saranno applicabili le seguenti misure di quarantena:
  • Per i partecipanti che hanno viaggiato o attraversato le aree infette da COVID-19 o che hanno avuto stretti contatti con persone che manifestano sintomi (febbre, tosse, respiro corto), si applica la quarantena di massa secondo le normative.
  • Per i partecipanti che hanno viaggiato o transitato in aree non infette da COVID-19, devono essere applicate le garanzie personali e queste persone devono effettuare l’autocontrollo sanitario nei luoghi di lavoro o di residenza. Qualora dovessero manifestare sintomi di febbre, tosse o mancanza di respiro, devono immediatamente visitare le strutture mediche per la quarantena, gli esami e i test secondo le normative.
  • Per i cittadini stranieri che entrano in Viet Nam per scopi ufficiali, il monitoraggio medico, il controllo e la quarantena devono essere applicati in conformità con le linee guida dal Ministero della Salute.
  • (v) Dopo lo screening, per coloro che non sono soggetti a quarantena di massa (il dipartimento sanitario delle località in cui sono adottate le misure di quarantena iniziali) deve compilare un elenco di queste persone, che sarà trasmesso per iscritto alle località in cui tali persone risiederanno, in modo che deve essere portato a destinazione. Queste persone mantengono la quarantena domestica per 14 giorni come da regolamento.

Leave a Reply

avatar
  Subscribe  
Notificami